Candelora – Luciano Marsibilio

Scritto da Luciano Marsibilio il 2 febbraio 2012. Inserito in News

«Quando furono compiuti i giorni prescritti dalla legge di Mosè per la purificazione di Maria, portarono il Bambino a Gerusalemme, al fine di presentarlo, nel Tempio, al Signore. …(continua)Offersero anche il sacrificio, com’è prescritto nella legge del Signore, vale a dire un paio di tortorelle. Nel tempio il vecchio Simeone prese il Bambino tra le braccia  e ringraziò Dio per avergli concesso di vedere il Messia, la luce che illumina»     (S.Luca 2-22,24)

Questa solennità è conosciuta anche con il nome di Candelora, festa della luce. Nelle eventuali processioni di penitenza, che in diverse parti si svolgono, si usa partecipare con candele e ceri.

Proverbio:
“Per la Santa Candelora, o che nevichi o che piova, dell’inverno siamo fòra.”

Trackback from your site.

79 views

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.