Sangue nelle vene – Paolo Damiano

Scritto da Paolo Damiano il 15 febbraio 2012. Inserito in News

Brutta storia, un pessimo no quello pronunciato da Mario Monti alle Olimpiadi per Roma 2020. Le grancasse che stanno a sinistra battono contro Alemanno; Bossi ghigna contro Roma; il Pdl nordista gode sperando di vedersi strizzare l’occhio dai leghisti; tutti dimenticano che la mazzata l’ha presa una Nazione che rinuncia, per volontà del suo incredibile premier non votato da nessuno, ad un evento sociale, culturale, sportivo. …(continua) Mondiale! E’ una vergogna per l’Italia e oggi dobbiamo chiederci se e’ vero che questa scelta e’ determinata dalle ragioni legate al debito, che fine faremo nel 2020. Saltellando da un no all’altro, Monti e i suoi tecnici porteranno questo paese alla rovina, siamo già nella recessione, come hanno iniziato a dire le sirene di regime, ma io continuo ad aggiungere … più profonda.

Per giustificare il suo “no” alle Olimpiadi, Monti ha detto: “ Abbiamo davanti 20 anni di sacrifici …” Intanto, non lo sapevamo affatto, come invece sembra voler far percepire il premier. O meglio, ancora la cosa non era stata esplicitata. Invece adesso è ufficiale, se anche il “professore” ha parlato così chiaro. Ma il punto è che le parole di Monti, sebbene credo vadano considerate per “difetto” sulla durata del purgatorio, sono una vera e propria bomba. Perché comunque esplicitano una data, una ipotesi di “fine pena”. Sulla quale, come tutti i condannati dopo aver ascoltato la sentenza, vale la pena di ragionare. Voi quanti anni avrete, tra vent’anni? Siete disposti a vivere vent’anni d’inferno e a ritrovarvi tanto avanti negli anni (già anziani?) il giorno in cui – e sono solo previsioni – si potrà tornare, secondo Monti, semplicemente ai livelli ante-crisi in cui peraltro non è che si stava poi così bene? Ma senza andare troppo in là, ce ne è abbastanza per fermare ogni tipo di investimento, personale o aziendale, per bloccare immediatamente ogni spesa, ogni rata, ogni cosa: per vent’anni, nisba, niente da fare. Nessuna ripresa, nessun miglioramento rispetto ad adesso. Anzi, semmai andrà peggio, proprio per il processo dell’effetto domino innescato dalle misure appena prese e da quelle che presumibilmente saranno prese a breve. Insomma questo è quanto. Ce ne è abbastanza per una rivoluzione, se solo gli italiani capissero cosa significa. Se solo avessero ancora sangue nelle vene.

Il Segretario de LA DESTRA Guardiagrele Paolo Damiano

Trackback from your site.

56 views

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.