Guardiagrele Calcio – di Massimo D’Amario

Scritto da Redazione il 19 marzo 2012. Inserito in News, Sport

Guardiagrele – Cologna Paese 2-0

Al Tino Primavera il Guardiagrele supera con il più classico dei punteggi il Cologna Paese sulla cui panchina torna oggi a sedere Mr. Di Serafino dopo le dimissioni di Gennaro Grillo. Vittoria meritata quella dei granata che hanno offerto una prestazione senza sbavature, mentre gli ospiti, nonostante tanto possesso palla, non sono mai stati davvero pericolosi dalle parti dell’estremo difensore del Guardiagrele Rullo. Dragani e Italiano a supporto di Contestabile in avanti per i guardiesi con Marchetti a comandare la difesa e Ruscitti il centrocampo. …(continua)

Due punte pure invece per Di Serafino, Saccia e Chiarastella, con Di Bonaventura nel ruolo di regista arretrato. Passano appena 47 secondi dal fischio d’inizio ed un errato rinvio dell’estremo difensore del Cologna Capetola regala a Dragani il pallone: conclusione pronta del n. 10 di  casa dalla ¾ ma la traversa nega la gioia del gol ai padroni di casa: Guardiagrele sfortunato. I padroni di casa comunque trovano il gol al 14°: cross di Ruscitti dalla destra e Nocera nel tentativo di rinviare scaraventa su Capetola che si salva d’istinto: il pallone però resta in area piccola e Contestabile va al colpo di testa vincente che regala in vantaggio all’11 di Mr. Savini. Il Cologna comincia con il possesso palla, ma riesce a collezionare solo calci d’angolo ed al 20° su uno di questi reclama timidamente il calcio di rigore: il tocco con il braccio di Di Deo sembra esserci, anche se sembra più una carambola che un tocco volontario, comunque né l’arbitro né l’assistente se ne accorgono e per il Cologna è solo corner. Al 24° la ripartenza granata potrebbe fruttare il raddoppio: sul lancio di Stenta, Cordone liscia completamente la sfera della quale si impossessa Dragani che punta Capitola, lo salta, ma a porta spalancata calcia incredibilmente a lato; della serie: anche i migliori sbagliano. I biancazzurri sono spuntati: Chiarastella e Saccia non si vedono mai, mentre sull’altro fronte i padroni di casa sono più incisivi e nel giro di sessanta secondi Contestabile bussa 2 volte: prima incorna alto in piena area di rigore il perfetto traversone di Dragani e poi dopo aver riconquistato palla sulla ¾ si rende autore di uno slalom e salta come birilli i difensori del Cologna concludendo poi dal limite di destro e costringendo Capetola alla presa bassa. Con questa azione di fatto si chiude la prima frazione. Mr. Di Serafino prova a scuotere i suoi nell’intervallo e nella ripresa il possesso palla degli ospiti aumenta visibilmente, ma purtroppo per gli ospiti, risulterà fine a se stesso, mentre i guardiesi agiscono solo in ripartenza e sono pericolosi con Contestabile, il quale a ridosso dell’area piccola ospite non centra lo specchio della porta al 19°. I granata continuano a non rischiare nulla nelle retrovie e ancora in una situazione di contropiede trovano il raddoppio al 28°: l’azione parte da Marrone con palla smistata a Dragani sulla mediana il quale dirotta su Contestebile che di prima intenzione sulla corsia di destra manda Marrone all’1 contro 1 con Di Antonio: il mancino di casa si accentra, supera il diretto marcatore e lascia partire un sinistro a pelo d’erba sul primo palo: Capetola è battuto ma il palo respinge la conclusione del vice capitano dei granata; l’azione sembra finita, ma con la difesa di casa ferma a guardare, Dragani si avventa per primo sulla sfera e la mette dentro per il definitivo 2-0. Grande esultanza di tutti i giocatori del Guardiagrele per il gol della sicurezza. Il Cologna comunque non è domo e con Saccia ci prova su punizione dai 25 metri: pallone abbondantemente alto e la porta di Rullo rimane un miraggio per gli ospiti. Questa punizione di Saccia è l’immagine del Cologna di oggi, Cologna che conclude per la prima volta nello specchio della porta guardiese al 43° con Ipppoliti il quale, dimenticato dalla difesa di casa in piena area di rigore, batte di destro ma la traversa salva Rullo. Sul finale di gara ci prova anche Chiarastella ottimamente lanciato in area, ma la sua conclusione è da dimenticare. Finsice con il Cologna in avanti, ma con i guardiesi che al triplice fischio incassano i 3 punti e fanno poker di vittorie consecutive. La strada della salvezza è quella buona.

Nel dopo gara il ds granata Gaetano Rullo è molto soddisfatto della prestazione del Guardiagrele ed ha parole di elogio nei confronti del direttore di gara, mentre Mr. Di Serafino è molto critico nei confronti della sua squadra.

Ed ecco il tabellino dell’incontro:

GUARDIAGRELE: Rullo 6,5, Scioletti 6, Marrone 7, Granata 6,5, Di Deo 6,5, Marchetti 6,5, Stenta 7 (43’ st Troka s.v.) Ruscitti 7, Contestabile 7 (45’ st Letta s.v.), Dragani 7, Italiano 6 (30’ st Malandra s.v.). All. Paolo Savini.

COLOGNA PAESE: Capetola 6, Nocera 5, Ippoliti 6, Di Bonaventura 5,5, D’Angelo 5, Di Antonio 5, Antenucci 6,5, Cordone 5 (9’ st Puglia 5), Chiarastella 5,5, Saccia 4, Campanella 4. All. Pasquale Di Serafino.

Arbitro: Francesco Ciancaglini di Vasto 6,5 (Assistenti Pellicciotta e Ferrante di Lanciano)

Marcatori: 14’ pt Contestabile, 28’ st Dragani.

Massimo D’Amaraio

Trackback from your site.

138 views

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.