Riscossione crediti – Paolo Damiano

Scritto da Paolo Damiano il 2 maggio 2012. Inserito in News

In un momento di crisi e difficoltà per le nostre famiglie, La DESTRA Guardiese vuole che i nostri cittadini si sentano più tutelati, cosa che non avviene con Equitalia e anche se la norma trova spesso molte resistenze vista la comodità di affidare il servizio alleggerendo il carico di lavoro dell’amministrazione, la legge 166/2011 prevede che i Comuni non fruiscano più di Equitalia. A tal proposito La DESTRA di Guardiagrele invita l’Amministrazione ed il Consiglio Comunale ad affidare la riscossione dei crediti al Servizio Tributi della Comunità Montana Maielletta escludendo Equitalia.  …(continua)

Non sfuggirà che gestendo così i nuovi casi di recupero crediti, si potranno monitorare i casi ed intervenire prima che i guardiesi rischino il pignoramento della casa. I nostri cittadini sono per la quasi totalità puntuali nel corrispondere ai tributi locali, e se esistono delle dimenticanze o degli insoluti vogliamo siano riscossi con regole differenti da quelle applicate da Equitalia, nelle quali per il committente è complesso seguire la procedura in essere.

La delibera comunale può poggiare sul d.Lgs. 446/97 e sulla legge 338/2000, che danno potestà regolamentare agli Enti locali di attivare la riscossione crediti secondo modalità proprie che velocizzino le operazioni. Il Comune corrisponderà al Servizio Tributi incaricato solo le spese postali, mentre tutte le altre competenze saranno a carico dell’utente, lasciando in tal modo inalterata la somma di spettanza dell’amministrazione municipale.

Va da sé che come ente locale si abbia una conoscenza del territorio e dei suoi contribuenti migliore rispetto a quella di altri soggetti tale da poter creare un miglior rapporto con i cittadini insolventi, garantendo la riscossione coattiva per i Comuni senza mettere in difficoltà famiglie che manifestano tutta l’intenzione di pagare. L’accordo con la Comunità montana si configura dunque come una forma di tutela nei confronti dei cittadini che si trovano alle prese con qualche debito, e che potranno saldarlo (com’è giusto che sia) senza che intervengano azioni drastiche come il pignoramento della casa o dei propri beni.

Altresì, La DESTRA Guardiese invita questo Consiglio a farsi promotore dell’iniziativa con altri e gli enti locali della Cm proprio perché se tutti i Comuni che ne fanno parte decideranno di abbandonare Equitalia, la Cm Maielletta potrà intervenire con procedure che abbiano tempi rapidi e un rapporto diretto ed immediato con gli utenti a costi più che vantaggiosi, e, potrebbe diventare a tutti gli effetti il soggetto principale per la riscossione coattiva anche dell’intera provincia. Le procedure potranno essere costantemente monitorate dai sindaci, attraverso il portale della Cm, e le azioni di riscossione verranno decise di concerto con il Municipio interessato.

La nostra volontà è quella di creare un rapporto più umano e diretto con chi ha qualche debito.

 

Con viva cordialità. Il Seg. de La DESTRA Guardiagrele
Paolo Damiano

Trackback from your site.

68 views

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.