FESTA DEL CORPUS DOMINI

Scritto da Luciano Marsibilio il 10 giugno 2012. Inserito in News

Siamo nell’anno 1263, a Bolsena, comune della provincia di Roma. Mentre nella Chiesa di Santa Cristina un sacerdote boemo celebrava la Messa, fu preso dal dubbio che Gesù si trovasse veramente presente, in carne, nell’Ostia consacrata. Appena tale dubbio s’affacciò alla sua mente – ed era il momento in cui, recitato il “Pater Noster”, ropeva l’ostia sacra – ecco uscire da dal quel pane divino spezzato molte gocce di sangue, alcune delle quali macchiarono il corporale e il purificatore ed altre caddero a terra. A quello spettacolo il sacerdote gettò un grido altissimo. Si inginocchiò, pianse amare lacrime, chiese perdono per aver tanto dubitato. Così fecero tutti coloro che a quel grido erano accorsi stupiti per aver assistito ad un tale evento. In ricordo di ciò il Papa Urbano IV, dimorante allora in Orvieto, istituì la festa del Corpus Domini. (Corpo del Signore) Un tempo nella nostra Città si usava, in questo giorno, adornare balconi , strade e vicoli con coperte, tendaggi, fiori in onore del Signore che passava a benedire.

Luciano Marsibilio

Trackback from your site.

141 views

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.