L’Almanacco di Luciano Marsibilio

Scritto da Luciano Marsibilio il 8 settembre 2012. Inserito in News

“l’ 8 settembre 1943 alle ore 17,45, la radio americana rivela la resa del governo Badoglio. Circa due ore dopo quella italiana interrompe le trasmissioni per annunciare un comunicato importante del maresciallo Badoglio. Qualche minuto ancora e si ode la sua voce stanca, sbiadita:-

Riconosciuta l’impossibilità dell’impari lotta , il governo italiano ha domandato un armistizio al generale Eisenhower. La domanda è stata accolta….Deve cessare ogni atto di ostilità contro le forze anglo-americane da parte delle forze italiane in ogni luogo. Esse però reagiranno ad eventuali attacchi di qualsiasi provenienza.

….La famiglia reale e Badoglio si sono rifugiati al ministero dell’interno con la maggior parte dei generali. Il gruppo dominato dalla paura delle rappresaglie tedesche, fugge all’alba del 9 settembre da Roma, verso la costa adriatica. Riusciranno ad imbarcarsi ad Ortona., in direzione Sud. Badoglio ripete tutti i momenti:” Se ci prendono ci tagliano la testa a tutti” Il re è calmo ma si irrita quando vede sulla banchina  del porto una vera folla di ufficiali superiori che l’hanno seguito. C’è anche, in borghese e col mitra a spalle, il generale Roatta. Il re lo guarda e scuote il capo. Questo sovrano, questo maresciallo pieno di paura, questi ufficiali che attendono l’imbarco in piena notte, sono l’immagine di tutta un’Italia in sfacelo” (Max Gallo: Vita di Mussolini- Laterza 1967)

Trackback from your site.

62 views

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.