Lu cambà – di Emilio Francescucci

Scritto da Redazione il 4 settembre 2012. Inserito in Costume e Società, Cultura

Emilio Francescucci  da Repentigny, Québec, Canada

“Ecco una piccola poesia da un compaesano del secolo scorso” - Cordiali saluti!

 

Lu cambà

 Lu cambà jè na bbelle cose

Quande se pasce ‘nmezze a li rose

Sutta nu cele blu spalancate

Vicine a n’amore appassiunate

 

Dope arrive nuvele e carestije

E t’assassine la puesie

Ma si sà ca stu munne jè fatte

Piene di spine dentra la fratte

 

Vi pi cojje nu miriquele

Dulure, sangue, macelle e strille

Ma tiù dice chi me li fa affà

 

Ritte u storte stà vite si da cambà

Perciò cante e ride ogne  matine

Ca la sere ti pu scurtà lu vine

 

 

Trackback from your site.

82 views

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.