REPRESSIONE, MEGLIO PREVENZIONE – Paolo Damiano

Scritto da Paolo Damiano il 4 settembre 2012. Inserito in News


Forse, il cambiamento di una maggioranza ha bisogno di nuove paternità per segnare nuovi corsi. Così, se si ripudia la vecchia moglie e con l’acqua sporca si getta via pure il bambino … con la nuova si può forse pensare di lavarsi la coscienza anche se l’acqua non c’è. E, comunque, riguardo al “nuovo” piano parcheggio, non è nostra intenzione polemizzare, ma qualcuno ci può spiegare la necessità di questa iniziativa considerato che il piano precedente era stato più che collaudo, metabolizzato dagli automobilisti e funzionava da oltre dodici anni? E non parliamo del carattere sanzionatorio che, ad esempio, avrebbe dovuto tenere conto del fatto che 24 euro di sanzione per il biglietto scaduto equivale a due giorni di pensione … oppure ad una giornata di lavoro di un precario … oppure a tre pacchi di pannolini … oppure a due confezioni di latte in polvere … e anche le 40 euro di sanzione per il mancato biglietto … con questa crisi, non sono mica uno scherzo? E andiamo più sul pratico … Dopo aver girato inutilmente con la macchina … in L.go Garibaldi trovate un posto … parcheggiate e mettete il disco orario … dovete arrivare in piazza … guardate una vetrina … scambiate due parole con qualcuno che incrociate … aspettate il vostro turno in quel tale negozio o tale attività … “frà, … cummà piemece nu cafè …” ma se guardate l’orologio … vi state già scapicollando per tornare alla macchina . vi assale l’ansia, non capite più nulla e con il cuore in gola siete arrivati alla portiera . le chiavi non trovano la serratura perché per la fretta avete dimenticato gli occhiali su qualche bancone . non avete neppure la busta della spesa tra le mani . e mentre cercate di ricordare se l’avevate fatta e vi assale il dubbio che stiate impazzendo . l’unica certezza è quel verbale giallo che svetta sul parabrezza.  …(continua)

Va bene, il comune ha bisogno di risorse, ma la cassa non può essere fatta sempre aumentando i costi ai cittadini … Non fraintendeteci. Non stiamo dicendo che non si debba sanzionare chi sbaglia, ma stiamo dicendo che un amministratore deve rapportarsi con la realtà e saper interpretare le istanze popolari per  cercare di risolvere, ma anche di evitare il sorgere di problemi … anche perché, il metodo repressivo e, troppo repressivo, se dimostra un bagaglio di inadeguatezza, non risolve il problema e ne innesca anche di altri … piuttosto, un buon amministratore, come un padre di famiglia, dovrebbe essere viario di una educazione al comportamento sociale.

Lo abbiamo detto, non vogliamo polemizzare, ma quello che avremmo fatto noi, se proprio qualcosa di “innovativo” doveva essere fatto in questo campo, lo possiamo dire: con il rinnovo alla ditta e la prosecuzione con gli stessi termini contrattuali della gestione, tenuto conto dell’entrata per il comune, di un posto di lavoro e di un servizio garantito, raddoppiando il numero dei parcheggi a pagamento è di tutta evidenza che, senza neppure aumentare la tariffa, sarebbe raddoppiata l’entrata e si sarebbe potuto creare anche un altro posto di lavoro e far vivere due famiglie. Per quanto riguarda poi “il portoghese” . ad un biglietto di educazione al comportamento sociale avremmo unito un “bollettino-penalina” di massimo 5 euro di cui il 50% sarebbe andato al Comune e l’altro 50% al Gestore, e siamo certi che dopo averne beccata una e letto il nostro biglietto di cortesia, il nostro portoghese per caso sarebbe tornato ad essere il buon cittadino di sempre. Così, invitiamo l’Amministrazione Comunale a fare sua questa proposta.

Il Segretario de La DESTRA Guardiagrele Paolo Damiano

Trackback from your site.

74 views

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.