L’almanacco

Scritto da Luciano Marsibilio il 11 novembre 2012. Inserito in News

Martino di Tours (Francia) soldato romano battezzato a 18 anni in Amiens, dove avrebbe dato prova di profonda carità ( chi non ricorda la famosa leggenda del mantello diviso con un povero? Di qui l’estate di San Martino!)  Consacrato da Sant’Ilario, fu eletto vescovo di Tours nel 371. Dedicatosi alla cristianizzazione  della Gallia occidentale , istituì diverse chiese  rurali e numerosi monasteri. Ancora oggi la sua tomba è meta di intenso pellegrinaggio.

Famosissima la poesia di Giosuè Carducci: “La nebbia agli irti colli ecc. ecc.” (ma si studia ancora?) che fa parte della raccolta “Rime nuove (1861-1887).
Ma eccone un’altra di Vincenzo Cardarelli:

” Rustico è San Martino,prospero e antico,
è dell’invidia natural nemico.
Caccia il malocchio di dosso al bambino,
dà salute e abbondanza San Martino.
Sol che si  nomini porta fortuna
e fa che abbiamo sempre buona luna.
Volgasi a luti, chi vuol vita beata,
in ogni istante della sua giornata.”

Proverbio: “L’estate di San Martino dura tre giorni e un pochino”

Trackback from your site.

32 views

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.