Il “Nicola da Guardiagrele” tra i magnifici quattro dell’efficienza energetica in Abruzzo

Scritto da Redazione il 14 dicembre 2012. Inserito in News

 

Un progetto all’avanguardia gestito dalla Provincia

L’istituto “Nicola da Guardiagrele” è nella classifica dei magnifici quattro, gli edifici scolastici abruzzesi più efficienti dal punto di vista energetico. Il traguardo lo abbiamo celebrato lo scorso 30 novembre con un incontro-conferenza nella grande palestra del complesso, a pochi mesi dalla recente conclusione dei lavori cominciati col progetto nel luglio 2011, quando il plesso che ospita il liceo scientifico e l’Itc è stato ristrutturato con rivestimenti e impianti all’avanguardia, un mix di materiali ad alta tecnologia e dispositivi che utilizzano fonti alternative in luogo del metano.

Progetto che nell’ambito del “Patto tra i sindaci” europei ha impiegato fondi comunitari erogati con Por-Fesr (Piano operativo regionale del Fondo europeo per lo sviluppo regionale 2007-2013), e passati dalla Regione alla Provincia di Chieti che ha gestito 3,7 milioni di euro spesi per l’efficienza e il comfort di alcuni edifici scolastici di proprietà dell’ente.  …(continua)

584mila euro, la quota assegnata per i lavori al polo scolastico guardiese, si traducono nel risparmio del 60 per cento in combustibile per il riscaldamento per la sola palestra, oggi alimentata da un impianto solare per la produzione di acqua calda. Migliorano di circa il 50 per cento l’indice di prestazione energetica e l’efficienza degli impianti, con un rendimento che sempre per la paestra fa registrare un balzo del 185 per cento in avanti.

Ma soprattutto diamo un contributo all’ambiente con l’abbattimento del 44 per cento delle emissioni di CO2 in atmosfera». Introdotto dal preside Fausto De Sanctis, all’incontro hanno preso parte fra gli altri la progettista dei lavori Annarita Zuccarini e il funzionario dell’Alesa (agenzia per l’energia che opera in raccordo con la Provincia) Emanuele Pasquini. Anche il meccanismo di finanziamento attraverso la Comunità europea presenta aspetti fuori dall’ardinario, esattamente come la scuola progettata per risparmiare cifre consistenti negli anni.

Con l’operazione coordinata dal collega assessore all’Ambiente Eugenio Caporrella, che ha seguito l’acquisizione dei fondi da Bruxelles a L’Aquila, l’ente ha reso capaci di prestazioni energetiche senza precedenti un gruppo di edifici le cui migliorie non peseranno sulle casse provinciali, dal momento che il finanziamento è a totale carico dell’Europa.

Donatello Di Prinzio
(Assessore provinciale all’Edilizia scolastica) 

 

 

Trackback from your site.

60 views

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.