COMUNICATO STAMPA

Scritto da Redazione il 25 gennaio 2013. Inserito in EVENTI

 

Guardiagrele  26 gennaio 2013 – Ore 9,30 – CINEMA-TEATRO GARDEN SI DISCUTE DI PIT

L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE PRESENTA I QUATTRO PROGETTI FINANZIATI CON FONDI EUROPEI
L’ASSESSORE DI PRINZIO: «GUARDIAGRELE TRA I MIGLIORI COMUNI ABRUZZESI NEL RAPPORTO TRA OPERE PRESENTATE E PROMOSSE»

Largo Garibaldi da rimettere a nuovo, completamento dei lavori per l’apertura del Museo civico guardiese, realizzazione della passeggiata panoramica dell’Orto Santoleri e nuovi impianti a Palazzo dell’artigianato, la sede dell’Ente Mostra dell’artigianato artistico abruzzese. Quattro cantieri che si aprono in primavera, finanziati con i Progetti integrati territoriali (Pit) dell’Unione europea per un costo totale di circa 1 milione e 300mila euro di cui il 60 o il 70 per cento (secondo l’opera) di provenienza comunitaria e il resto acquisito con mutui già accesi dal Comune. Fondi che saranno erogati a ogni stadio di avanzamento, ma tutti già disponibili per cominciare.

I progetti verranno illustrati domani in un incontro al cinema Garden, con la partecipazione del sindaco Sandro Salvi, dei progettisti e dell’assessore provinciale alle Attività produttive Daniele D’Amario. «Abbiamo creduto nei bandi Pit», spiega l’assessore al Patrimonio e manutenzioni, Donatello Di Prinzio, «e i fatti ci hanno dato ragione visto che ci siamo classificati ai primi posti in Abruzzo nelle graduatorie di ciascun progetto, risultando l’unico Comune giunto al finanziamento di tutte le proposte presentate».  …(continua)

Il grande piazzale che occupa gran parte dell’estremità sud del centro storico sarà diviso in due zone, carrabile e pedonale. «Il fondo stradale ritornerà in asfalto», anticipa l’assessore, «mentre la parte interdetta ai veicoli, nel mezzo dello spiazzo, sarà pavimentata con materiale di pregio». Il progetto ha la funzione di recuperare una zona urbanisticamente degradata in fretta a causa della posa di materiali inadatti e di bassa qualità durante i lavori di rifacimento della seconda metà degli anni Novanta. «Con la passeggiata dell’Orto Santoleri, invece», spiega Di Prinzio, «includiamo nel tessuto urbano un’area nuova. Viene allestita a verde con arredi urbani la zona retrostante la chiesa del Carmine, dove si gode di un’ottima vista sulla valle del Dendalo». In futuro verrà colidata la scarpata in continua erosione ai lati dell’Orto, che nei progetti originari doveva essere congiunto con la passeggiata dell’Orientale.

Con il Museo civico si realizza il primo pezzo del “polo culturale guardiese”, un complesso lanciato dalla giunta del sindaco Sandro Salvi con pezzo forte la nuova biblioteca all’ex mercato coperto ristrutturato. «Il Museo», annota l’assessore, «accorperà il Museo del costume e l’Antiquarium, la raccolta di pietre antiche di Guardiagrele. Nelle sale ricavate al piano terra del convento che ospita il municipio», aggiunge, «verranno esposti i tesori accumulati dalla comunità lungo l’arco della sua storia millenaria, in un allestimento con soluzioni d’avanguardia come la “domotica” al servizio dell’impianto di illuminazione e dei punti di informazione con tecnologia informatica».

Trackback from your site.

109 views

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.