Arrivano i PIT, quattro nuovi cantieri in paese, il mio nome è “Mai più”

Scritto da Redazione il 7 febbraio 2013. Inserito in News

L’Amministrazione ha redatto 4 progetti finalizzati all’attrattività turistica e  alla valorizzazione dell’autenticità ed unicità del territorio guardiese, rispondendo ad un bando finalizzato esclusivamente a tale tipo di interventi e finanziato da fondi Europei.

Queste idee progettuali toccano diversi aspetti del contesto turistico-territoriale guardiese, in linea con le prescrizioni del bando PIT. In particolare i progetti presentati e finanziati sono:

  1. la riqualificazione dell’ ex “Orto Santoleri”, antico chiostro del l’ex Convento dedicato a San Pietro Celestino, rimasto in disuso dal oltre mezzo secolo;
  2. la riqualificazione di “Largo Garibaldi”, crocevia cittadino, maggiore piazza guardiese,  ed imprescindibile luogo di arrivo e partenza di flussi turistici e manifestazioni culturali e ricreative;
  3. la ristrutturazione del “Centro di Eccellenza per l’Artigianato” pluripremiato punto di riferimento culturale e vetrina fondamentale di tradizioni artistico-artigianali locali;
  4. la creazione di un “Sistema Museale Integrato” all’interno dell’attuale palazzo comunale  …(continua)

Pensiamo che questi progetti siano una grande opportunità per il rilancio turistico di Guardiagrele: tutti e 4 presentano diverse positività che miglioreranno Guardiagrele, ma uno particolare, il rifacimento del Piano, comporta anche diverse criticità.

Siamo entusiasti che piazza Largo Garibaldi sia finalmente riqualificata dopo le molteplici vicissitudini e problemi incorsi dagli ultimi lavori e che a tutt’oggi portano uno strascico negativo sull’immagine guardiese. Ci auguriamo che i lavori non arrechino disagi alla popolazione e che la fruizione di Piazza Garibaldi non sia eccessivamente limitata.

Pretendiamo che i lavori siano effettuati  a regola d’arte, pretendiamo altresì che il comune e gli uffici preposti vigilino costantemente sullo stato di avanzamento degli stessi,  per avere garanzie di qualità del lavoro e per rendere finalmente fruibile una zona che attualmente è:

  • una zona pedonale in cui non vi è alcun attraversamento o area pedonale
  • una zona aperta al traffico di cui non si conosce il senso di marcia e non sono rari incidenti a causa di ciò
  • una pavimentazione che è diventata un scacchiera di rattoppi d’asfalto e frequenti sono le richieste di risarcimento al comune per i sanpietrini che schizzano da sotto le ruote delle auto contro auto e malcapitati passanti

Guardiagrele al Centro ritiene che in questo particolare momento di ristrettezza economica,  4 cantieri nel centro storico per un importo lavori superiore ad un 1.200.000 Euro siano il volano per un rilancio economico del paese. Siamo fiduciosi che l’amministrazione riuscirà a capitalizzare al meglio questi investimenti per il bene di tutta la comunità Guardiese.

 Solo attraverso la buona realizzazione di queste opere Guardiagrele ribadirà ancora una volta la vocazione che questa cittadina deve pretendere e rivendicare, quella di città del bello, con l’ovvia ricaduta che ciò avrà sul turismo.

Il Portavoce Geom. Luigi Capuzzi

Trackback from your site.

146 views

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.