Comunicato stampa – All’Università D’Annunzio di Chieti, rinasce il Corso di Beni Culturali

Scritto da Redazione il 29 marzo 2013. Inserito in News

Approvata in Senato accademico la riattivazione della laurea triennale che completerà l’offerta didattica della Facoltà di Lettere di Chieti dall’autunno 2013

CHIETI, 28 marzo 2013 – Il corso di laurea in Beni artistici e culturali rinasce. Lo scorso 26 marzo il Senato accademico ha definito i tre corsi di laurea triennali che dall’anno accademico 2013/2014 completeranno l’offerta didattica del nuovo Dipartimento di Lettere, arti e scienze sociali (Dilass) che, come previsto dai recenti provvedimenti di legge, succederà a quella che oggi è conosciuta come Facoltà di Lettere e Filosofia. …(continua)

Dall’autunno 2013 l’offerta didattica del DILASS dell’Università “Gabriele d’Annunzio” di Chieti sarà perciò ripartita in tre corsi di laurea triennale e altrettante lauree magistrali corrispondenti.

I tre corsi triennali saranno: Lettere; Beni culturali; Servizio sociale. Le corrispondenti lauree magistrali saranno Filologia, linguistica e tradizioni letterarie; Beni archeologici e storico-artistici; e Politiche e management per il welfare.

Il corso triennale in Lettere sarà diviso, dall’a.a. 2013/14, nei seguenti indirizzi: Lettere classiche, Lettere moderne, Storia, Linguaggi della musica e dello spettacolo.
Il corso triennale in Beni culturali negli indirizzi: archeologico e storico-artistico.

«Il passaggio da Facoltà a Dipartimento può diventare, al di là dei possibili disorientamenti, un’opportunità per tornare ad una progettualità umanistica a 360° – commenta Stefano Trinchese, attuale preside della Facoltà di Lettere e futuro Direttore di Dipartimento – che offra ai laureati un decisivo valore aggiunto in tutti i suoi possibili campi applicativi. Per noi ci sono due importanti rinascite: il corso di laurea di Servizio sociale, che dopo dieci anni torna sotto il raggio di azione del Dipartimento di Lettere; e il corso in Beni culturali, l’unico sulla costa adriatica da Bologna fino a Lecce, ridotto ad indirizzo due anni fa e che contava quasi cento nuovi iscritti ogni anno».

 L’ufficio stampa 

Trackback from your site.

54 views

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.