Monumento ad Andrea Bafile

Scritto da Redazione il 11 maggio 2013. Inserito in News


Riceviamo e pubblichiamo un commento di Walter Luvisotto:

Il monumento esistente presso il cimitero militare di Ca’ Gamba (oggi un Parco) fu eretto dai cannonieri navali in omaggio agli eroici compagni caduti per la Patria in difesa dell’estremo confine del Piave. Oggi quel monumento si trova in Piazza Matteotti e nessuno credo sappia che le parole sull’epigrafe (oggi scolorite) furono dettate da Gabriele D’Annunzio:

AI COMPAGNI EROICI

DIFENSORI DEL FIUME SACRO

QUESTO MONUMENTO D’AMORE         …(continua)

COSTRUTTO CON LA PIETRA D’ISTRIA

SQUADRATA IN POLA ROMANA

E CON LA DECIMA DEL BRONZO

TOLTO AL NEMICO SCONFITTO

I CANNONIERI NAVALI

CONSACRANO

Non ho assistito all’inaugurazione” (….è la prima volta che vedo inaugurare un monumento, ESISTENTE, per la SECONDA VOLTA!..E non mi è piaciuto questo “avvolgimento in un drappo blu”….evidentemente la spettacolarizzazione doveva prendere il posto al “significato…). Comunque, ciò che ha “salvato” la manifestazione è stata l’apposizione di una SIGNIFICATIVA EPIGRAFE IN MARMO:

FIGLI D’ABRUZZO

MORTI COMBATTENDO

PER L’ITALIA

E SEPOLTI LONTANO

TRA LE ALPI E IL MARE

LA MAJELLA MADRE

VI GUARDA E BENEDICE

IN ETERNO

Con questa epigrafe si è reso giustizia al monumento “silenzioso” e all’”eroe dimenticato”. Si è RICORDATO come un “figlio dell’Abruzzo” sia morto DA EROE lontano da casa ma anche che è morto per un ITALIA UNITA! Credo che (..vista l’INAUGURAZIONE DEL MONUMENTO) nessuno si DOVRA’ PERMETTERE DI SOTTRARRE, SFREGIARE, SPORCARE E/O DETURPARE il “NUOVO” MONUMENTO (l’epigrafe ne fa parte INTEGRALE!). SE il sottoscritto (finchè potrò o sarò in vita) ravviserà un di questi REATI, con SOLLECITUDINE, informerò sia il PRESIDENTE ANMI sia il Sindaco di Guardiagrele.

Walter Luvisotto
Figlio di padre veneto e madre abruzzese

Trackback from your site.

129 views

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.