Mario Negri Sud – Nicola Tinari

Scritto da Redazione il 26 luglio 2013. Inserito in News

COMUNICATO STAMPA

PIANO INDUSITRIALE E GESTIONE MANAGERIALE

Il  consorzio Mario Negri Sud , dice Nicola Tinari , Consigliere provinciale di Rifondazione Comunista – è stato trasformato , finalmente , il 15 Luglio in Fondazione ed i tre soci (Regione Provincia ed Istituto Negri di Milano) sono ora nella condizione di poter rilanciare le attività dell’Istituto .

E’ bene ricordare che la trasformazione in Fondazione si è resa necessaria anche per  stabilizzare  finanziariamente l’Istituto , infatti la Provincia ha donato l’immobile per un va lore di c.ca 28 milioni di € ed  ha già ripianato le perdite, pare che la stessa cosa abbia fatto anche la Regione , a cui comunque si chiede uno sforzo maggiore in termini di finanziamenti e di commesse .  Quindi , oggi , il Mario Negri Sud può guardare al futuro con fiducia , avendo un bilancio in regola ed un patrimonio che garantisce solidità . Stupisce  quindi , sentir parlare di 25/30 esuberi di  personale . Non si capisce perchè la nuova gestione , con tre soci paritari , non elabori un piano industriale e faccia quello che anche il nuovo statuto prevede e cioè la creazione di due nuove figure : il direttore amministrativo e il direttore scientifico . A questi due soggetti dovrebbe essere affidata la redazione di un piano industriale che rilanci le attività del Mario Negri sud , un piano  che sopratutto non penalizzi sempre e comunque i lavoratori che con il loro impegno hanno sempre portato avanti l’istituto . …(continua)

Il significato dello sforzo fatto dagli Enti pubblici , Provincia in primis , per salvare il Mario Negri Sud  è stato quello di dare una  soluzione ai problemi finanziari e nel contempo di avviare una stagione di  revisione in senso manageriale della Fondazione che portasse  fuori dalla crisi il Mario Negri Sud e soprattutto valorizzasse  il patrimonio di conoscenze e professionalità formatisi in tutti questi anni .

C’è bisogno di una inversione di tendenza radicale , dove non può essere la vecchia gestione ad affrontare le nuove sfide .

Una svolta manageriale è sempre più  necessaria ed un piano industriale sempre più urgente !

Per questo motivo  è stata  gia  protocollata una interrogazione per capire le reali intenzione dei soci , nel contempo il  Presidente Di Giuseppantonio  deve  dare contenuti al suo ruolo , dando  risposte concrete  sul destino dei lavoratori , che ad oggi sono privati del loro lavoro e vedono in pericolo il loro futuro .

PARTITO RIFONDAZIONE COMUNISTA - GRUPPO ALLA PROVINCIA DI CHIETI
IL CONSIGLIERE Nicola Tinari

Trackback from your site.

55 views

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.