L’artigliere Giuseppe Rulli

Scritto da Redazione il 18 ottobre 2013. Inserito in EVENTI

 

Ritorno a Castel Frentano (CH) dei resti mortali dell’artigliere Giuseppe Rulli – Medaglia D’Onore –

PROGRAMMA

Castel Frentano (CH) –  Sabato, 19 ottobre 2013

Ore   10.15            Ritrovo dei partecipanti nei pressi della chiesa di S. Stefano,
Ore   10.45            Arrivo dei resti mortali dell’artigliere Giuseppe Rulli,
Ore   11.00            Santa Messa – Al termine, corteo fino al Cimitero.

L’artigliere Giuseppe Rulli

Nacque a Castel Frentano (CH) il 7 novembre 1908. Figlio di contadini, trascorse gli anni dell’adolescenza nella Frazione “Pezzolungo” (attuale”Clemente”), dedicandosi ai lavori campestri. Dopo l’8 settembre 1943, pur non essendo militare di leva, per un errore burocratico venne richiamato alle armi e fu costretto a partire in treno alla volta di Modena.

Giunto alla stazione della cittadina emiliana, tenuta sotto controllo dalle truppe della Wermatch,  non venne fatto scendere dal vagone ferroviario il quale, immediatamente agganciato ad altro convoglio in partenza, lo condusse direttamente in Germania. Soffrì la terribile vita del lager  (Stammlager VI C), fatta di punizioni corporali, fame, malattie, abbandono. Ma, nonostante le mille tribolazioni patite, tenne sempre fede ai suoi ideali di Patria, rifiutandosi di aderire alla Repubblica Sociale Italiana (R.S.I.). Morì da volontario della Libertà il 17 aprile 1944.

Mario Salvitti

La Resistenza è il rifiuto incondizionato dei sistemi repressivi e autoritari, combattuta con la forza delle armi. Nei campi d’internamento nazisti, invece, sorse una Resistenza senza armi che si oppose audacemente al regime del terrore imposto dal III Reich.

Trackback from your site.

53 views

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.