Il senso di colpa ci fa ingrassare

Scritto da Dott.ssa Pamela Colasante il 3 marzo 2014. Inserito in News

Secondo uno studio condotto da un gruppo di ricercatori dell’Utrecht University in Olanda, pubblicato sulla rivista Psychology & Health, il famoso “senso di colpa” può contribuire al fallimento di un regime dietetico ipocalorico. Lo studio pone in evidenza come non sia importante soltanto cosa mangiamo per perdere i chili in eccesso ma è importante anche lo stato d’animo con cui ci si rapporta al cibo. Quando, infatti, ci capita di mangiare un cibo “proibito”, in regime di dieta, si crea in noi un “senso di colpa” e questo nostro stato d’animo influenzerà negativamente la riuscita del nostro progetto di dimagrimento. Secondo i ricercatori ciò avviene perché sentirsi “trasgressori” porta a consumare più cibo e in particolare a mangiare cibi più grassi e calorici. Questa tendenza aumenta ancora di più se ci concentriamo sull’effetto “ingrassante” di ogni cibo e successivamente ci sentiamo colpevoli di aver fatto un passo indietro verso il raggiungimento del peso-forma. Per perseguire gli obiettivi di una dieta in maniera graduale e consapevole occorre quindi innanzitutto raggiungere il giusto equilibrio tra il nostro io ed il mondo circostante e poi bisogna instaurare un rapporto sereno con il cibo.

Trackback from your site.

44 views

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.