Majella – Alba Di Sciascio

Scritto da Redazione il 11 marzo 2016. Inserito in Cultura

Questi versi descrivono momenti rubati, brevi istanti nei quali la realtà si anima e l’immobilità del paesaggio è infranta da lampi inaspettati o dall’irrompere di memorie sepolte appena sotto la superficie della quotidianità.

 

Un alito di luce ed è quasi giorno.

Volgo lo sguardo

nella profondità del cielo

e sulle frastagliate forme

dei crinali dei monti.

Gelide folate di vento spazzano

vaporose nubi.

Svetta armoniosa nell’incantato

 bagliore, l’innevata Majella.

Ritagli di ore mi conducono

ad un’amara malinconia

che il cuore asseconda. 

 

 

Trackback from your site.

2 views

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.