Author Archive

Comunicato stampa

Scritto da Paolo Damiano il 26 febbraio 2015. Inserito in News

“Vi è un modello fissato nei cieli per chiunque voglia vederlo e, avendolo visto, conformarvisi in se stesso. Ma che esso esista in qualche luogo o abbia mai ad esistere, è cosa priva d’importanza: perché questo è il solo Stato nella politica di cui egli possa mai considerarsi parte. “  Platone
In questi anni, su quanto per la difesa dell’ospedale, sono stato accusato di essere troppo radicale. Purtroppo però il moderatismo del vogliamoci tutti bene ha portato a questo tragico epilogo sempre denunciato inascoltato. Ma il vero problema e che questo sistema cripto capitalista mentre calpesta la Costituzione isola le persone, le sfrutta e quando le ha spremute fino al midollo le butta via e nessuno se ne accorge. Ovvero, dietro alle chiacchiere si nasconde la prassi del quando non sei più utile al mercato non ci spendo neppure un centesimo. Di fronte alla travagliata crisi di valori morali e politici che ci sta trascinando verso la barbarie, NOI, uomini liberi in mezzo alle rovine, abbiamo il dovere di lanciare il nostro grido di protesta e di coraggio contro l’azione disgregatrice messa in atto dalla corrosiva azione degli adoratori del “ vitello d’oro “. Vano sarebbe pensare che il mondo dei banchieri e degli usurai, dei politicanti  abbia intenzione di alzare gli occhi al cielo per conformarsi al modello cui fa riferimento il grande filosofo dell’antichità.  Ma nel contempo non possiamo dimenticare che intere generazioni di guardiesi, in un tempo non lontano da noi, si sono conformati – nella loro battaglia – all’humus spirituale e storico di una Comunità caratterizzata storicamente, culturalmente e spiritualmente ai valori della tradizione. Perciò la scelta è se essere cameriere di questo sistema putrescente o essere esercizio attivo della Comunità. Ed essere esercizio attivo significa che quando il Consiglio Comunale viene trattato alla strega di un paravento e anche scassato e che la Sovranità del Popolo che in essa risiede e si rappresenta viene oltraggiata dall’indifferenza, il Sindaco deve riconsegnare la fascia e Simbolo di quella Sovranità negata e fintanto che lo Stato non torni ad essere madre, nessuno dovrebbe prestarsi alla farsa delle prossime elezioni che vogliono i cittadini solo come tanti polli in batteria. Vogliamo Protestare in modo civile e non violento per l’Ospedale? Non partecipare alle elezioni! I Consigli Comunali (i sindaci che hanno partecipato all’ultimo consiglio straordinario) si dimettano ! Facciamo nominare 10, 100 reggenti prefettizi … tanto partecipare alle prossime elezioni comunali significa riconoscere e legittimare solo chi vuole che  i cittadini vengano ancora e sempre strozzati dalle tasse, non abbiano servizi, vengano precarizzati … “È facile tornare con le tante stanche pecore bianche! Scusate, non mi lego a questa schiera: morrò pecora nera!

Il Seg. de La Destra Guardiagrele

Paolo Damiano

Il mercato settimanale Guardiese

Scritto da Paolo Damiano il 24 gennaio 2014. Inserito in News

Se quelli su “Il Centro” del 20.12.013 dell’assessore al commercio ci sono sembrati i toni trionfalistici di chi sarebbe più impegnato a fare propaganda “… che ad amministrare, noi più umilmente e, purtroppo, realisticamente, fotografiamo la realtà: (FOTO)

“L’arte all’artista” dicevano i vecchi. Si fa un gran parlare di richiamo turistico, ma poi tra il dire ed il fare c’è di mezzo solo l’ego e le luci (in verità assai fievoli) della ribalta di questo e quello.

Lo diciamo ancora una volta: il “richiamo” di Guardiagrele non viene da questa o quella frazione, contrada o rione, ma è urlato dalla STORIA e dalle PIETRE del CENTRO STORICO che deve essere un bijou funzionale, pulito, bello e accogliente che possa catturare il visitatore per farlo fermare (per visitare poi anche i dintorni) e ritornare. Ma all’assessore al commercio questo sembra sfuggire e sembrerebbe sfuggire anche il fatto che se i cittadini delle frazioni e comunità del versante occidentale si recano il mercoledì al mercato di Fara F. Petri, mentre quelle del versante orientale si recano il venerdì al mercato di Orsogna … è di tutta evidenza che il mercato infrasettimanale del giovedì verrà fruito solo da pochissimi cittadini del rione cappuccini ed i banchi ambulanti (non itineranti) preferiranno andare più ad Atessa o ad Ortona riservandosi, a Guardiagrele,  quello domenicale, che resiste solo e proprio per il fatto che è l’unico, nel territorio, a svolgersi di domenica. Ma questo, che fino a qualche anno fa vedeva la richiesta di oltre 100 banchi … oggi vede la partecipazione mediamente di 50-55 banchi. Ora se a tutti i “buchi” lasciati dai banchi assenti nel mercato domenicale si aggiungono anche i cittadini del rione cappuccini che, fruendo(?) dei (pochi) banchi ambulanti il giovedì, non vengono più nel C.S. nemmeno la domenica … l’immagine che ne risulta e che ha lo sporadico visitatore o il turista di passaggio (e che viene solo per vedere il C.S.) è quella di una CITTÀ ABBANDONATA! e, se c’è  la nebbia, GIÀ FANTASMA.

 

Il Seg. de La DESTRA Guardiagrele

Paolo Damiano

Lettera al Sindaco di Guardiagrele – Paolo Damiano

Scritto da Paolo Damiano il 2 maggio 2013. Inserito in News

Al Sig. Sindaco di Guardiagrele

Pregevolissimo,

considerato che alla data del prossimo passaggio del “Giro d’Italia” le scuole resterebbero chiuse; ad integrazione di quanto nella nostra del 20.04 ci permetta di portare alla Sua attenzione quanto di seguito:

  Con la chiusura delle scuole cittadine si potrebbero convocare gli alunni presso lo stadio comunale “Tino Primavera” per farli disporre sulla grande scritta, precedentemente tracciata, “GUARDIAGRELE SALUTA IL GIRO D’ITALIA” e sventolando dei cartoncini colorati  …(continua)

Al Sindaco di Guardiagrele – Paolo Damiano

Scritto da Paolo Damiano il 22 aprile 2013. Inserito in News

 

Pregevolissimo,

in considerazione del passaggio del “Giro d’Italia” nel territorio comunale e soprattutto nella nostra città e per significare questo momento, ci permetta di avanzare alla Sua attenzione la proposta di seguito:

• posizionamento di uno striscione tricolore per l’altezza della torre acquedotto lato via Occidentale (tela pre stampata tricolore 7-8€ per ogni  h1,40x1m  ovvero 1,40 x 20m = 140-160€);

• posizionamento di tre bandiere tricolori (almeno 3x6m ovvero 18-20mq x 5-6€ al mq 120€ cad.unox3 bandiere = 360€) rispettivamente: Torrione Longobardo – Belvedere via Orientale – Curva prossimità Porta San Giovanni (le tre staffe possono essere realizzate con 6 verghe – ogni verga 3m – di tubo zincato da 2 pollici facilmente reperibili);

Scritta: Guardiagrele Saluta il Giro d’Italia  superficie campo da gioco stadio comunale.

Contattare Eliabruzzo per invitare i suoi elicotteristi a chiedere ai colleghi piloti (solitamente si conoscono) del “Giro” di voler effettuare dei sorvoli appropriati.

Non sfuggirà che a fronte di un impegno economico assai esiguo (500€) l’impatto visivo e televisivo sarebbe unico e di sicuro effetto.

Certi dell’attenzione, salutiamo con viva cordialità.

Il Seg. de La DESTRA Guardiagrele
Paolo Damiano

 

 

TRA PLASTICO E REALTA’

Scritto da Paolo Damiano il 17 febbraio 2013. Inserito in News


Il plastico in immagine rappresenterebbe l’intervento di riqualificazione(?) di L.go Garibaldi dell’Amm.ne Comunale. Ora, attenendoci al plastico (più o meno in scala … ?) posto che il bus (celeste) del plastico sia sovra dimensionato rispetto allo stesso plastico, si prenda come unità di misura l’ingombro auto (rosso) riportato e, considerata una lunghezza media auto di 4,50m  e una lunghezza media autobus di 12/13m, diciamo che la lunghezza di un autobus (blu) corrisponde a quella di tre (ma diciamo pure di due e mezzo) auto in fila e poi … facciamolo transitare! E con le macchine parcheggiate, un povero autista sta fresco a manovrare!!! Dice: “… invece di fare la rotatoria … va in retromarcia …” Gli autobus, per normativa, non possono.…(continua)

CORTINE FUMOGENE – Paolo Damiano

Scritto da Paolo Damiano il 30 gennaio 2013. Inserito in News

Da qualche tempo sembra che qualcuno sia stato preso da un certo edonismo politico sfoggiando un impegno che però andrebbe traducendosi sempre più in quello, si direbbe di lotta e di governo, ma noi, restando dalle parti nostre, diremmo della … lima surd . Ovvero, se un’amministrazione – e solo lei  può –   ad esempio, fa un nuovo piano parcheggi, rivede e aumenta le tariffe, da mandato e fa applicare da chi è preposto e deve obbedire agli ordini, le sanzioni   … giuste per carità, ma la penna non può essere usata come una mannaia … e se questo piano desertifica le attività e la comunità … poi, per non assumersi le responsabilità del combinato e fare umilmente marcia indietro, non si può far “apparire” un qualcuno a dire che la colpa sarebbe di chi esegue solo gli ordini. O no? E certe campane dicono: ” ma dopo l’intervento del qualcuno, la “mattanza” sembra essere diminuita …” e per forza … se la cantano e se la ballano … ma gli abitanti dei paesi vicini ora si  guardano bene dall’andarci per non rischiare di venire “macellati” .  E comunque . Per noi la Politica è una cosa seria e non la s’improvvisa, ma la s’incarna perché è dei cittadini. Per questo, se da un lato non ci piace rivendicare paternità, dall’altro  se pur il tempo galantuomo ci da ancora e per l’ennesima volta ragione, non possiamo però accettare che qualcuno, forse per mettersi in … posa, o per tanti e altri motivi, metta Guardiagrele al centro … della confusione quando e mancando di onestà intellettuale.  …(continua)

SOVRANITA’ o sudditanza

Scritto da Paolo Damiano il 23 gennaio 2013. Inserito in News


Il futuro della nostra amata nazione passa per il bivio delle urne. E’ lì che ogni cittadino e cittadina italiani dovranno contribuire con il loro voto a spazzare via un incubo che dura da troppo tempo. I motivi sono molteplici. Le tasse imposte da Monti e dai suoi accoliti, che hanno tolto attraverso l’Imu, ad esempio, 4 miliardi ai nostri concittadini per destinarli alle banche amiche. La sottomissione alle politiche dell’Europa a guida tedesca, con la gravissima cessione di parti di sovranità nazionale per compiacere quei poteri forti che poi si ritrovano e decidono del futuro di interi Paesi in gruppi chiusi ed esclusivi, come il Bilderberg.   …(continua)

DIRITTO VITALE di Paolo Damiano

Scritto da Paolo Damiano il 5 gennaio 2013. Inserito in News


Se, quanto detto dall’assessore Iezzi sulle insidie di carattere igienico-sanitarie e le altre prioblematiche che  nasconde l’emergenza idrica, ci sembra un po’ tardivo considerato che, nella stagione estiva, quando quelle insidie si amplificano, si è taciuto … Dobbiamo ringraziare e dare atto all’impegno, alla determinazione e ai chilometri macinati per i sopraluoghi in montagna del nostro concittadino, Sig. Nello Iacovella, che da tempo (anni) ha sollevato il grave problema in solitaria. …(continua)

ALLA CANNA DEL GAS di Paolo Damiano

Scritto da Paolo Damiano il 22 dicembre 2012. Inserito in News


Non diciamo che Amministratori si nasce, ma certamente e non lo si diventa facendo i presenzialisti che sbucano come il prezzemolo su ogni media esistente a pontificare e sparare costrutti sgangherati … un Amministratore deve avere una visione del particolare nell’insieme ed una prospettiva del Bene Comune e deve saper interpretare le istanze popolari … invece vediamo persone che brancolano continuamente nel buio aspettando solo che si accenda quel lumicino che gli possa far fare qualche mostra di sé.

Lo scorso anno, per i festeggiamenti e l’intrattenimento nei 20-30 giorni della ricorrenza natalizia e impiegando appena 10.000 euro, facemmo una serie di proposte che doverosamente riportiamo:…(continua)

Lettera di Paolo Damiano

Scritto da Paolo Damiano il 19 novembre 2012. Inserito in News

Al Sig. Sindaco di Guardiagrele
Ai Sig.i Consiglieri

La Destra di Guardiagrele esprime piena solidarietà e vicinanza al popolo palestinese, in questi giorni nuovamente colpito dalla violenza repressiva delle forze militari israeliane. Quello che sta accadendo in questi giorni a Gaza è terribile; ancora una volta sangue e morte colpiscono il popolo. Uomini, donne e tantissimi bambini rimangono vittime innocenti di questo conflitto, avendo come sola colpa quella di chiedere diritti; diritto a una vita normale, ad avere un futuro come tutte le altre persone al mondo, a potersi dichiarare stato e popolo. Denuncia lo scandaloso silenzio del Governo italiano e il placet di quello statunitense e auspichia l’immediata condanna da parte della comunità internazionale per fermare l’escalation militare minacciata da Israele che esaspera il conflitto tra i due popoli. Chiede al Consiglio, un Ordine Del Giorno di solidarietà al popolo palestinese, attraverso il quale si esprima profonda preoccupazione per la situazione di conflitto in atto a Gaza e per i massacri subiti dalla popolazione palestinese. Chiede, altresì, al Comune di tradurre l’espressione adoperandosi presso le sedi competenti, affinché sia garantita quanto prima la pace a Gaza e sia realizzato il principio dei “due popoli due stati”. E chiedendo che la Comunità Internazionale prenda una volta per tutte una posizione netta e definitiva contro l’occupazione e l’aggressione che viene perpetrata da anni contro la Palestina, si imponga al governo di Tel Aviv di rispettare i diritti umani e la sovranità del popolo palestinese. Ritiene al contempo, che debba essere accelerato immediatamente l’iter per la nascita del libero stato di Palestina, garantendo la loro indipendenza, la sovranità nazionale e territoriale, solo così si potrà avere una pace duratura in una terra che ha visto versare nei decenni troppo sangue innocente.

Con viva cordialità Il Segretario de La DESTRA Guardiagrele
Paolo Damiano

Guardiagrele, lì 19.11.2012