Comunicato stampa

Scritto da Paolo Damiano il 26 febbraio 2015. Inserito in News

“Vi è un modello fissato nei cieli per chiunque voglia vederlo e, avendolo visto, conformarvisi in se stesso. Ma che esso esista in qualche luogo o abbia mai ad esistere, è cosa priva d’importanza: perché questo è il solo Stato nella politica di cui egli possa mai considerarsi parte. “  Platone
In questi anni, su quanto per la difesa dell’ospedale, sono stato accusato di essere troppo radicale. Purtroppo però il moderatismo del vogliamoci tutti bene ha portato a questo tragico epilogo sempre denunciato inascoltato. Ma il vero problema e che questo sistema cripto capitalista mentre calpesta la Costituzione isola le persone, le sfrutta e quando le ha spremute fino al midollo le butta via e nessuno se ne accorge. Ovvero, dietro alle chiacchiere si nasconde la prassi del quando non sei più utile al mercato non ci spendo neppure un centesimo. Di fronte alla travagliata crisi di valori morali e politici che ci sta trascinando verso la barbarie, NOI, uomini liberi in mezzo alle rovine, abbiamo il dovere di lanciare il nostro grido di protesta e di coraggio contro l’azione disgregatrice messa in atto dalla corrosiva azione degli adoratori del “ vitello d’oro “. Vano sarebbe pensare che il mondo dei banchieri e degli usurai, dei politicanti  abbia intenzione di alzare gli occhi al cielo per conformarsi al modello cui fa riferimento il grande filosofo dell’antichità.  Ma nel contempo non possiamo dimenticare che intere generazioni di guardiesi, in un tempo non lontano da noi, si sono conformati – nella loro battaglia – all’humus spirituale e storico di una Comunità caratterizzata storicamente, culturalmente e spiritualmente ai valori della tradizione. Perciò la scelta è se essere cameriere di questo sistema putrescente o essere esercizio attivo della Comunità. Ed essere esercizio attivo significa che quando il Consiglio Comunale viene trattato alla strega di un paravento e anche scassato e che la Sovranità del Popolo che in essa risiede e si rappresenta viene oltraggiata dall’indifferenza, il Sindaco deve riconsegnare la fascia e Simbolo di quella Sovranità negata e fintanto che lo Stato non torni ad essere madre, nessuno dovrebbe prestarsi alla farsa delle prossime elezioni che vogliono i cittadini solo come tanti polli in batteria. Vogliamo Protestare in modo civile e non violento per l’Ospedale? Non partecipare alle elezioni! I Consigli Comunali (i sindaci che hanno partecipato all’ultimo consiglio straordinario) si dimettano ! Facciamo nominare 10, 100 reggenti prefettizi … tanto partecipare alle prossime elezioni comunali significa riconoscere e legittimare solo chi vuole che  i cittadini vengano ancora e sempre strozzati dalle tasse, non abbiano servizi, vengano precarizzati … “È facile tornare con le tante stanche pecore bianche! Scusate, non mi lego a questa schiera: morrò pecora nera!

Il Seg. de La Destra Guardiagrele

Paolo Damiano

Giornata della Memoria 2015

Scritto da Fabio Di Cocco il 26 gennaio 2015. Inserito in News

   In occasione della Giornata della Memoria che verrà celebrata domani 27 gennaio 2015, il Comune di Guardiagrele in collaborazione con il Teatro del Giardino ha allestito un cartellone di eventi che inizieranno nella mattinata presso il Cinema Teatro Garden. Dalle ore 9.30, in due turni, gli alunni delle scuole superiori cittadine assisteranno allo spettacolo dell’attore Fabio Di Cocco dal titolo “Shoah, distruzione” preceduto dalla presentazione del libro “La dittatura militare argentina” del giovane autore guardiese Gabriele Tedeschini. Alle ore 12.00, nel ghetto di Guardiagrele, il Sindaco Sandro Salvi presenzierà alla cerimonia commemorativa alla presenza di tutte le rappresentanze delle Associazioni cittadine. Nel tardo pomeriggio, alle 18.30, sempre presso il Cinema Teatro Garden, sarà la volta dello spettacolo con ingresso gratuito “La cantina”, degli allievi della Scuola di Recitazione del Teatro Aventino di Palena, ispirato ad una vicenda realmente accaduta e narrata nel volume “j’avème spicciàte” scritto da Filippo Di Pretoro. Lo spettacolo vedrà la partecipazione dei giovani attori Pieranna Como, Marina Carozza, Antonio Romanelli, Nicola Moschetti, Marialucia Galassi, Pamela Tracanna, Lorenza Recchione, Cecilia Paterra. La regia è di Enza Paterra. 

A dieta dopo le feste

Scritto da Dott.ssa Pamela Colasante il 9 gennaio 2015. Inserito in News

Cento milioni di chili tra pandori e panettoni, cinquanta milioni di bottiglie di spumante, ventimila tonnellate di pasta, 6,5 milioni di chili tra cotechini e zamponi e altri cibi tipici del periodo natalizio. Questi i numeri secondo la Coldiretti che comporterebbero un aumento di peso fino a 2 kg per ogni individuo. Ad aggravare la situazione il fatto che le abbuffate sono state anche spesso accompagnate dalla sospensione delle attività sportive e da una maggiore sedentarietà con le lunghe soste a tavola con parenti e amici. Per rimettersi in forma e smaltire i chili in eccesso come sempre non aiutano i drastici digiuni e saltare i pasti mentre è importante, nei giorni successivi alle abbuffate, adottare una dieta a base di cibi leggeri, ricca di frutta e verdura con il consumo di molta acqua preferendo quella oligominerale a basso residuo e scarso contenuto di sodio. Sulla tavola non dovranno perciò gli alimenti ricchi di antiossidanti per proteggere le cellule dell’organismo dagli attacchi dai radicali liberi, provocati dall’eccesso di grassi in circolo. In più, alcuni ortaggi come carciofi, bietole, carote e cavoli sono ricchi di composti cosiddetti lipotropi, che svolgono un’azione decongestionante sul fegato e attivano il metabolismo dei grassi. Utilizziamo la frutta negli spuntini a metà mattina e pomeriggio, un primo di cereali integrali con un’insalata a pranzo e una minestra di legumi a cena. Anche il pesce, nelle varietà più magre e cucinato semplicemente, è un secondo piatto consigliabile per la cena da abbinare sempre ad un contorno.
È bene non dimenticare che è utile fare un po’ di movimento: l’attività fisica, anche solo una buona passeggiata a passo svelto, possono aiutare a smaltire il carico di calorie.

Castagne: il “pane dei poveri”

Scritto da Dott.ssa Pamela Colasante il 18 novembre 2014. Inserito in News

Uno dei cibi tipici della stagione autunnale è senza dubbio la castagna. Questo frutto nutriente ed energetico, in passato era considerato essenziale nell’alimentazione del popolo tanto da guadagnarsi l’appellativo di “pane dei poveri”. La castagna, infatti, grazie al suo elevato contenuto di amido, può essere considerata una degna sostituta dei cereali più pregiati. Dal punto di vista nutrizionale risulta un ottimo alimento anche per il discreto contenuto di grassi, proteine, sali minerali (soprattutto potassio, fosforo, zolfo, magnesio, calcio, ferro) e vitamine (C, B1, B2 e PP). Queste caratteristiche, unite alla buona digeribilità, rendono la castagna un alimento ideale anche per gli sportivi e per chi è soggetto a stress fisico o intellettuale. Inoltre, questo frutto è ricco di fibre, importanti per regolarizzare la motilità intestinale.
Dalle castagne si ricava anche l’omonima farina, ingrediente base di molti dolci, polente e minestre. La farina di castagne viene utilizzata anche dai soggetti che presentano intolleranze ad alcuni cereali per coprire il fabbisogno di carboidrati.
Non ci sono particolari controindicazioni al consumo di castagne per le persone in salute. Tuttavia è opportuno consumarle con moderazione se si soffre di diabete, obesità e colite.

Pallamano – Massimo Mattioli

Scritto da Redazione il 24 ottobre 2014. Inserito in News, Sport

Sabato al via la Serie B maschile

appuntamento al Palagrele alle 17.30 per Handball Guardiagrele – Hc Camerano

Prende il via il campionato di Serie B maschile di pallamano che vede ai nastri di partenza, per la terza stagione consecutiva, la Handball Guardiagrele. Girone abruzzese-marchigiano con dodici squadre al via. Cinque le rappresentanti marchigiane: Chiaravalle, Arcobaleno Osimo, Monteprandone e due squadre di Camerano, la Pallamano e la H.C. Camerano. Ancora più nutrita la rappresentanza abruzzese: L’Aquila, Chieti, Pescara, Torelli Teramo, Vasto, Taem Teramo e Guardiagrele. Se nella scorsa stagione il campionato di Serie B era arricchito dalla presenza del Città Sant’Angelo, ripartita dalla B dopo aver rinunciato alla serie A1 per motivi economici, quest’anno sono ben due le abruzzesi che hanno seguito la stessa strada. Si tratta del Chieti e del Team Teramo, che solo pochi mesi fa militavano nella serie maggiore della pallamano italiana. Se a queste due blasonate aggiungiamo il Pescara ed il Monteprandone, che fino a poco tempo fa militavano in A2, è evidente che si tratta del girone di Serie B di maggiore qualità e, ovviamente, difficilissimo. Tornando alla squadra guardiese c’è da dire che c’è stato un cambio tecnico. A Franco Rapposelli, comunque sempre vicino ai gialloblu guardiesi, è subentrato Dino Nebuloso, mitico rappresentante della pallamano pescarese ma da molti anni legatissimo al club guardiese nel quale ha militato a lungo anche come giocatore. Vista la presenza di squadre ricche di giocatori di categoria superiore diventa difficilissimo candidarsi ad un ruolo da protagonista e di pretendente alla promozione ma l’esperienza insegna che i pronostici della vigilia possono essere sempre smentiti. L’organigramma dei guardiesi non sarà ricco di nomi prestigiosi ma si presenta completo in ogni ruolo in un mix di esperienza e di gioventù che lascia ben sperare per il futuro. Questa la rosa completa dell’Asd Handball Guardiagrele: Paride Cucinieri, Nicola Di Martino, Luca Massari, Giovanni Orlando, Massimo Di Prinzio, Stefano D’Ottavio, Davide Nicodemo, Simone Sciubba, Mattia Rapposelli, Giacomo Garzarella, Gianni Lombardi, Valerio Bartolucci, Gianmarco Primavera, Mattia Colasante, Federico Fontana, Massimo Colasante, Guido Adorante, Enrico Taraborrelli, Giuseppe Ranieri e Patrick Cinquino, Elio Wolter, Giovanni Di Cocco ed il capitano Francesco Iezzi.

Sabato 25 al Palagrese esordio contro l’Asd Camerano, il presidente Antonino Di Martino ed il suo vice Alessandro Bartolucci chiamano a raccolta la tifoseria gialloblu.

Nel prossimo turno (1° novembre alle ore 18.00) impegno in trasferta Vasto.

 

Ciao Luca…

Scritto da Redazione il 16 settembre 2014. Inserito in News

Non ci sono molte parole per esprimere il lutto che la scorsa notte ha colpito Guardiagrele.

Un altro giovane ragazzo ci ha lasciato e tutti siamo sgomenti per la notizia.

L’Editore, il Direttore e tutti i collaboratori di Ælion partecipano con affetto al dolore che ha colpito la famiglia Di Prinzio per la perdita prematura del giovane figlio Luca, che combatteva da mesi contro una brutta malattia.

Settembre e lo “stress da rientro”

Scritto da Dott.ssa Pamela Colasante il 2 settembre 2014. Inserito in News

È arrivato anche settembre e la maggioranza degli italiani deve fare i conti con la fine delle ferie e il ritorno alla routine quotidiana: problemi a lavoro, impegni familiari,telefono che squilla continuamente. Molto spesso il rientro dalle ferie viene vissuto con ansia e preoccupazione. Capita frequentemente di essere colpiti dal cosiddetto “stress da rientro” che si manifesta attraverso sintomi quali astenia, insonnia, sbalzi di umore e mal di testa. Vediamo cosa si può fare per rendere meno traumatico il rientro a casa e a lavoro. Innanzitutto è fondamentale riprendere tutte le consuete attività con gradualità: porsi piccoli obiettivi, non farsi prendere la mano dalla mole di lavoro. E’ importante poi curare l’alimentazione che deve essere il più possibile corretta e bilanciata mentre è fortemente sconsigliato combattere il basso tono di umore con l’assunzione di alcolici o con il fumo. Cibi come la frutta e la verdura possono agevolare il ritorno ai ritmi frenetici della vita quotidiana in quanto aumentano la produzione di serotonina, neuromodulatore del benessere. Ci sono anche cibi che hanno proprietà rilassanti come ad esempio l’uva rossa che, grazie al suo contenuto di melatonina, aiuta a regolare i ritmi circadiani. Molti di noi rimpiangono anche l’aria aperta che caratterizza i giorni di vacanza, il sole, le nuotate, le passeggiate, l’attività fisica: è indispensabile non “seppellirsi” in casa o in ufficio per i prossimi mesi ma ritagliarsi un po’ di tempo per fare sport magari concedendosi una semplice ma benefica passeggiata… maltempo permettendo.

PAPPAPPERO – La mezzanotte bianca dei bambini

Scritto da Fabio Di Cocco il 16 agosto 2014. Inserito in News


Lunedì 18 agosto, dalle ore 18 alla mezzanotte, Guardiagrele si trasformerà nel più grande parco giochi per bambini e famiglie grazie alla quinta edizione di “Pappappèro” la mezzanotte bianca dei bambini. Artisti di strada, giocolieri, mascotte, gonfiabili, magia e spettacoli animeranno tutto il centro storico. Alla manifestazione, voluta dal Comune di Guardiagrele e dall’Assessore Floriano Iezzi, parteciperanno gli artisti della Scuola di Circo di Roma, gruppi come il Circo Squilibrato e personaggi come Mr Mustache e Mr Bubble, insieme agli Enfant Terrible, Philippe Tourdeaux, al Mago Dario e all’allegria dello staff del Mago Ares. La direzione artistica della manifestazione è curata dal regista Fabio Di Cocco del Teatro del Giardino in collaborazione con Enza Paterra e Francesco Pulsinelli del Teatro dell’Aventino di Palena. Particolarità di questa edizione sarà il debutto in anteprima assoluta del giovanissimo duo comico Giù & Lara, formato da Pieranna Como e Marina Carozza, nato nella scuola di Arti e Recitazione dei Teatri Montani. Nel corso dell’intera manifestazione tutti gli esercizi commerciali del centro storico resteranno aperti e proporranno ai visitatori offerte e promozioni in linea con la manifestazione. Aperture straordinarie anche per la Mostra dell’Artigianato Artistico Abruzzese e per i musei. I ristoranti offriranno menù a tema “bambino” mentre in Lago Garibaldi il mercatino delle golosità accontenterà grandi e piccini. Nel corso della mattinata, invece, presso la Villa Comunale, nello splendido panorama della “terrazza d’Abruzzo”, tutti i bambini dalle ore 10 potranno allestire la propria bancarella con giocattoli, fumetti e figurine per dare vita al Mercabimbo 2014. Per informazioni è possibile contattare il numero telefonico 338.2873380.

Come difendersi dal caldo

Scritto da Dott.ssa Pamela Colasante il 26 giugno 2014. Inserito in News

Con l’arrivo del caldo aumenta la sudorazione e per contrastare la perdita di liquidi e sali minerali è necessario bere almeno 2 litri di acqua al giorno ed aumentare le quantità di frutta e verdura. Si possono provare anche delle tisane rinfrescanti preparate da voi, ottime bevande per dissetarsi. Evitate invece le bevande industriali perché sono ricche di zucchero e non dissetano.
Se l’alimentazione è corretta ed equilibrata non sono necessari integratori alimentari, quali ad esempio gli integratori di sali minerali. Questi ultimi trovano reale indicazione in persone con particolari problemi di salute o che svolgono sforzi fisici intensi e prolungati.
Particolare attenzione va posta ai bambini: è essenziale stimolarli a bere spesso, evitare l’esposizione diretta al sole e l’ attività fisica all’aperto nelle ore più calde.
Nelle persone anziane il meccanismo che regola la sensazione di sete può diventare meno efficiente e sono quindi più soggette alla disidratazione. Risulta quindi ancora più importante aumentare nella loro dieta la quota di frutta e verdura, ridurre i cibi troppo salati e variare l’alimentazione per garantire un adeguato apporto di tutte le sostanze nutritive necessarie.
L’incremento della temperatura aumenta anche il rischio di proliferazione di germi pericolosi. Importante è quindi mantenere i cibi alla giusta temperatura di conservazione e prestare massima attenzione alla gestione degli avanzi.